Crea sito
Home

E-mail

Preferiti

Il Palazzo del Seminario è un complesso edificio che si affaccia sulla Piazza della Repubblica di fronte al Palazzo Vescovile e vicino alla Cattedrale. Il Seminario, istituito con decreto vescovile nel 1579 dal Vescovo Bernardo Gasch, ebbe come prima sede la chiesa di Sant'Egidio il Vecchio. Inizialmente in città l'istruzione era affidata ai Gesuiti e il loro Collegio era l'unica scuola frequentata non solo dai giovani di tutta la diocesi ma anche dai chierici. Bisognerà infatti attendere la seconda metà del '700 e precisamente l'espulsione dei Gesuiti, perchè il seminario diventi il centro di cultura più importante della Sicilia occidentale. Fu allora che per volontà del Vescovo Bartolomeo Castelli venne costruito questo monumentale Palazzo (1710) quale nuova sede del Seminario. Il Seminario mantenne questo ruolo di centro culturale e spirituale aperto sia ai seminaristi che ai laici per circa tre secoli e solo dal 1980 ci si occupò esclusivamente della formazione dei seminaristi.

Foto Seminario Vescovile

Il prospetto dell'edificio che presenta un porticato con 11 archi a tutto sesto con pilastri a base quadrata e loggiato soprastante anch'esso costituito da 11 archi a tutto sesto ma con pilastri a base rettangolare fu realizzato nel 1744 su disegno dell'arch. trapanese Giovanni Biagio Amico per volontà del Vescovo Giuseppe Stella. Sia il porticato che il loggiato hanno poi copertura a crociera. Il loggiato inoltre presenta un parapetto balaustrato che si ripete come coronamento. All'interno un porticato con 16 archi a tutto sesto che si reggono su 20 colonne tuscaniche delimitano un atrio di forma rettangolare attraverso il quale si può accedere all'attiguo museo diocesano. Al primo piano oltre ad una ricchissima bibblioteca vi è anche una cappella di forma circolare fatta costruire dal Vescovo Michele Scavo (1766-1771).