Crea sito
Home

E-mail

Preferiti

La prima pietra per la costruzione dell'edificio fu gettata il 4 dicembre 1675 su un fondo donato dal mazarese Gaspare Riera; questi lasciava alla Compagnia di Gesù tutti i suoi beni perchè fondasse un collegio di studi. Siccome la costruzione durò circa ventanni l'istruzione gratuita dei Gesuiti, che inizialmente ebbe luogo presso una casa privata del quartiere di S.Giovanni, nei locali del Collegio invece iniziò solo nel 1691 quando ne fu portata a compimento una parte. Nel Collegio venivano istruiti anche i seminaristi, così nel 1759 fu istituita la laurea in filosofia e in teologia mantenuta fino all' 8 dicembre 1768 quando i Gesuiti furono espulsi. Dopo i Gesuiti l'edificio fu prima ceduto ai minimi di S.Francesco di Paola (1780) e poi nel 1866 fu messo a disposizione del comune. Agli inizi del '900 i locali del Collegio furono invece prima adibiti a scuole elementari e poi nel 1950 a scuole medie, fino a quando nel 1977 nel piano inferiore trovò sede la Biblioteca, il Museo e la Pinaco-

Foto Collegio dei Gesuiti

teca. Il Collegio è un edificio dalla struttura monumentale.
L'imponente prospetto barocco, realizzato con materiale da costruzione
(il tufo ad intaglio) sapientemente lavorato, è caratterizzato da grandi finestre inquadrate in cornici e soprattutto da un ricco e imponente portale costituito da un arco a tutto sesto delimitato ai lati da due coppie di talamoni che sostengono la soprastante trabeazione che poggia su capitelli composti.
In alto in corrispondenza del portale si trova un bel balcone sostenuto da particolari mensole a forma di volute.
All'interno si trova un cortile di forma quadrangolare delimitato da un armonico porticato con archi a tutto sesto che poggiano su colonne tuscaniche, sul quale si affacciano delle sale che oggi ospitano il Centro Polivalente di Cultura: Biblioteca comunale, Archivio storico e Museo civico.